Problematiche Targhe Prova

A Tutti i Ns. Clienti A seguito della comunicazione del Ministero degli Interni pubblicato il 30 marzo 2018, è stato introdotto

un importante cambiamento nella logica di utilizzo della targa prova. Il veicolo immatricolato, quindi munito di targa, deve avere l’assicurazione di responsabilità civile in corso di validità riferita alla sua targa. L’assicurazione della targa prova non è sufficiente per poter circolare. Questo è un grande cambiamento rispetto al comune uso della targa prova, occorre prestare particolare attenzione perché, se fermati, si potrebbe incorrere nelle sanzioni previste per la circolazione senza assicurazione. La comunicazione, a nostro avviso è palesemente in contrasto con la norma madre del Codice della Strada. Nell’ipotesi di sanzioni elevate in merito all’assenza all’assicurazione RCA del veicolo, riteniamo che ci siano tutti gli elementi per l’eventuale ricorso avverso la contravvenzione. Rimane invece consentita la circolazione con targa prova di un veicolo non immatricolato, in questo caso continua a valere l’assicurazione esistente sulla targa prova. Inoltre, in detto chiarimento, è stato ribadito che il veicolo in circolazione di prova deve avere anche la revisione in corso di validità. Rimaniamo in attesa di una interpretazione autentica da parte del ministero competente, così da risolvere una volta per tutte le problematiche in merito alla targa prova. Il nostro consiglio, per il momento, è di temporeggiare e non circolare in targa prova senza assicurazione; nel caso foste obbligati a farlo, sappiate che i diversi comandi delle forze dell’ordine hanno atteggiamenti non omogenei, non sempre così pedissequi alla circolare.

Recent Posts