ALBO TRASPORTATORI

Gestione quota Albo Trasportatori 

SCADENZA QUOTA


 
                  Il ns. ufficio rimane ha Vs. disposizione per la gestione della quota, previo incarico da parte Vostra e pagamento anticipato dell'importo comprensivo anche delle ns. Competenze. Potete contattarci telefonicamente al numero 050-9656279 oppure via e-mail a   susanna@upapisa.it upasaltarelli@sermetra.it  e Vi sarà inoltrato l'importo da pagare con gli estremi del bonifico. 
Ad operazione conclusa potrete ritirare presso il nostro ufficio la ricevuta del Comitato Centrale Albo c / terzi per l'avvenuto pagamento e ns. Fattura. 

 

GESTIONE QUOTA

Quota Albo Trasportatori di cose per conto terzi

 

Il ns. ufficio rimane a Vs. disposizione per  la gestione della quota,  previo incarico da parte Vostra e pagamento anticipato dell’importo comprensivo anche delle ns. competenze. Potete contattarci telefonicamente al numero 050-9656279 o via e-mail a  susanna@upapisa.it o upasaltarelli@sermetra.it  e Vi verrà inoltrato l’importo da pagare con gli estremi del bonifico. A operazione conclusa potrete ritirare presso il ns. ufficio la ricevuta del Comitato Centrale Albo c/terzi per l’avvenuto pagamento e ns. fattura.
 

ATTENZIONE
 

Ricordiamo che è in vigore la circolare del Ministero dei Trasporti  Prot. N. 7822/R.U del 16.04.2016 relativa al sistema sanzionatorio ed ai relativi  ricorsi per le violazioni alla normativa in materia di iscrizione all'albo degli autotrasportatori ed al R.E.N.
Tale circolare riveste assoluta importanza poiché specifica oltre che il sistema dei ricorsi avverso alle sanzioni amministrative comminate per le violazioni alle disposizioni in materia di autotrasporto ed in particolare in materia di mancanza, perdita od omesso rinnovo e/o ricostituzione dei requisiti per l'iscrizione all'albo degli autotrasportatori e l'esercizio della professione di autotrasportatore per conto terzi.
Poiché la circolare richiama l'attenzione degli uffici sull'applicazione delle connesse sanzioni amministrative di natura sia pecuniaria sia interdittiva, facendo chiaramente intendere che con il passaggio delle competenze al ministero dei Trasporti le maglie dei controlli venerano strette, ci è parso necessario richiamare l'attenzione di tutte le ditte nostre clienti sull'importanza della attenta verifica della propria situazione dato che la normativa prevede come detto, oltre che le sanzioni dell'interdizione dall'attività o della revoca dell'autorizzazione già di per se assai gravi, anche sanzioni amministrative pecuniarie da una minio di poco più di € 1000,00 per le ipotesi più lievi son ad oltre € 15.000,00 per le ipotesi più gravi.
In particolare data la concreta esperienza accumulata facciamo a tutti presente di porre particolare attenzione al requisito della idoneità finanziaria che è quello che più di sovente ha posto problemi e che si ricorda deve essere annualmente rinnovato.

Ovviamente l'Agenzia è a Vostra disposizione al fine di verificare la vostra situazione concreta e ove necessario provvedere agli adempienti necessarie per la regolarizzazione della posizione. 


CONTATTACI SUBITO

Dubbi...Domande?

Contattaci senza impegno, una persona esperta ti fornirà informazioni dettagliate sul Tuo quesito.